Vai ai contenuti

Scuola di Cinema – La Terza Annualità

Come si accede al terzo anno:

Gli allievi dovranno dimostrare di aver fatte proprie le competenze necessarie a poter lavorare, anche autonomamente, a un prodotto professionale. Alla fine del terzo anno una commissione valuterà la partecipazione ai corsi, le realizzazioni, le competenze realmente acquisite (tramite un colloquio/prova).

Cosa si fa durante il terzo anno:

Il terzo anno mira alla realizzazione di materiali professionali da far circolare in diversi canali distributivi.
È il momento preferenziale grazie al quale tutti gli allievi collaborano realmente, fattivamente, professionalmente, alla realizzazione di opere da circuitare.

I docenti assumono la funzione di partner, di esperti, di collaboratori che coadiuvano fattivamente alla messa in atto di produzioni non più semplicemente esercitative.

 

 

 

Centro motore (ed esemplificativo) è il corso di FILMMAKING.
L’obiettivo è quello di realizzare un’opera organica da far circuitare a livello nazionale attraverso festival, cinema  e realtà partner di Sentieri selvaggi.
Ad ogni allievo di questo corso verrà attribuita la regia di un prodotto capace di essere, contemporaneamente, opera a sé stante ed episodio di un prodotto corale (è come se ad ogni allievo venisse attribuita una puntata di una serie che la lega agli altri episodi per tematica, trama orizzontale, cornice).

Tale attività sarà sostenuta da ulteriori corsi necessari a fornire a tutti gli strumenti utili a completare definitivamente per la propria professionalità:

  • il corso di SCENEGGIATURA verrà interessato a realizzare le sceneggiature necessarie durante la prima fase del percorso (novembre-gennaio). Successivamente gli sceneggiatori saranno chiamati a definire gli script per un lungometraggio (febbraio-giugno).
  • Il corso di POSTPRODUZIONE sarà impegnato, da novembre a marzo/aprile, ad affinare quelle che sono le conoscenze necessarie per lavorare con indipendenza alla copertura di tutto quello che è il lavoro di postproduzione, in preparazione per quella che sarà la fase finale di chiusura dei filmati (marzo/aprile-giugno).
  • Il corso di RECITAZIONE parteciperà alla fase realizzativa e coopererà durante tutti quelli che sono le necessità legate alla postproduzione e alla distribuzione.

Il corso di CRITICA aderirà a questo progetto generale ma svilupperà, anche, un suo percorso autonomo, realizzando un documentario e/o un volume su un argomento da definire in collaborazione con la redazione di Sentieri selvaggi.

Ovviamente sono previsti stage, collaborazioni con realtà esterne, coinvolgimenti in quella che è la parte organizzativa di festival e concorsi cinematografici, partecipazione attiva a proiezioni, incontri, festival anche internazionali.

 

Specializzazione Attività
FILMMAKING Realizzazione di un progetto seriale: partecipazione alle sedute di sceneggiatura, organizzazione della produzione e regia, postproduzione e finalizzazione.
CRITICA  Immaginare, organizzare, realizzare un documentario e/o un testo su un argomento scelto dal gruppo di lavoro. Partecipazione e collaborazione a eventi, a festival e a concorsi
SCENEGGIATURA Realizzazione delle sceneggiature da produrre a da distribuire. Realizzazione di una sceneggiatura per lungometraggio seguiti dal tutor
RECITAZIONE Laboratori avanzati di recitazione + partecipazione al serial.
POSTPRODUZIONE Lezioni di perfezionamento in After Effects, Color Correction, Missaggio audio, Protools. Corso in Visual Effects. Montaggio e finalizzazione del serial