Vai ai contenuti

Brunella De Cola (DOCENTI)

Brunella De Cola è architetto e scenografa. Si è laureata con il massimo dei voti in Architettura presso la Facoltà degli studi di Napoli Federico II, presentando una tesi in scenografia su un’opera lirica: “Un’architettura di scena per l’Enfant et les Sortilèges di Ravel e Colette”.

Ha conseguito successivamente l’abilitazione alla professione di architetto e il titolo di Cultore della materia per gli insegnamenti di Scenografia, Architettura degli interni, Allestimento. Ha frequentato diversi corsi di alta formazione in scenografia e arredamento, nonché corsi specifici di Visual Effects e nuove tecnologie applicate alla scenografia.

Ha lavorato inizialmente come junior matte painter per diversi film, tra cui i più noti Maleficent e Il grande e potente Oz. Nel 2015 lavora come matte painter/concept artist per Psyop Post Production (New York).

Nel 2016 lavora nei raparti di scenografia come assistente scenografa e disegnatrice per alcuni film tra cui Miss Peregrine di Tim Burton e nello stesso anno lavora come concept artist per il film d’animazione Isle of Dogs di Wes Anderson.

Nel 2017 e nel 2018 lavora sempre nell’Art Department di vari film nazionali e internazionali tra cui Spiderman: Far from home (di J. Watts).

Nel 2019 lavora come Art director junior alla serie tv Hbo Whe Are Who We Are di Luca Guadagnino e nel 2020 è nell’Art Department della serie Amazon Jack Ryan 3 e del film RespectNel 2021 è Art Director per la serie The Bad Guy (di Stasi, Fontana) e per il film I nostri fantasmi (di A. Capitani).

Collabora occasionalmente alla rivista “Scenografia e Costume”, realizzata dall’Associazione italiana scenografi e costumisti, con sede a Roma; è Art Director della rivista bimestrale Sentieri Selvaggi 21st.

Collabora sovente, a Roma, con lo studio Cappellini – Licheri, alla progettazione e realizzazione di allestimenti scenografici per programmi Tv.

Per la Scuola di Cinema Sentieri Selvaggi è docente di Photoshop per il cinema di Visual Effects e di Scenografia.