Vai ai contenuti

I nostri Oscar #2 – The attack, di Ziad Doueiri

Giovedì 8 febbraio ore 20, per la rassegna I nostri Oscar, il film libanese in corsa agli Oscar 2018 come miglior film straniero. Inedito in sala e in home video in Italia, sarà presentato in v.o. con sottotitoli e introduzione della redazione di Sentieri Selvaggi. 

Premiato al Festival di Venezia (Coppa Volpi a Kamel El Basha), ma poi subito dopo arrestato. È quello che è successo al cineasta libanese Ziad Doueiri, il quale al Lido aveva presentato in competizione L’insulto, che concorre agli #Oscars2018 come Miglior Film Straniero. “Quando sono rientrato da Venezia, volevano fermare l’uscita in sala in Libano di L’insulto. Mi hanno arrestato riprendendo un vecchio dossier. Questa denuncia è stata fatta dal BDS”, ci ha raccontato il regista.

In realtà Ziad Doueiri aveva già avuto degli enormi problemi con The Attack del 2012 che vede protagonista un affermato chirurgo israelo-palestinese la cui vita viene stravolta da un attentato kamikaze in un ristorante organizzato dalla moglie poi morta nell’esplosione. “Quel film è stato proibito dal movimento di sinistra del mondo arabo, quello sostenuto anche da figure autorevoli come Ken Loach, Roger Waters e Brian Eno. È stato proprio bandito e solo in Marocco si è potuto vedere. Da quel momento ho iniziato a lavorare alla sceneggiatura di L’insulto come risposta a chi ha vietato The Attack. E in parte questo è un film autobiografico perché contiene tutto quello che ho fatto dall’infanzia fino ad oggi”.

Ecco allora un’occasione per rivedere proprio quel The Attack che portò al giovane ex-assistente libanese di Quentin Tarantino la notorietà festivaliera (fu anche vincitore della 19esima edizione del Med Film Festivalcapitolino). Il film, inedito in sala e in home video in Italia, verrà presentato in versione originale sottotitolata, con introduzione critica da parte della redazione di Sentieri Selvaggi. 

The Attack, di Ziad Douieri (Libano, 2012)
giovedì 8 febbraio, h 20
Sentieri Selvaggi, via Carlo Botta 19 a Roma
INGRESSO GRATUITO