Vai ai contenuti

Specializzazioni

CINQUE INDIRIZZI, UNA PROPOSTA VINCENTE

 

I corsi di specializzazione di Sentieri selvaggi sono proposte compatte e articolate in modo funzionale: l’obiettivo principale è quello di fornire le giuste conoscenze per affrontare, in modo professionale, quelle che sono le attività proprie del fare cinema.

Tuttavia, l’impostazione modulare dei percorsi permette di accedere a singole unità che mantengono, ovviamente, saldi i principi della completezza e che permettono approfondimenti utili a chi già possieda ampie e documentate conoscenze di base.

Le cinque specializzazioni proposte coprono in modo completo ed esauriente i campi del sapere cinematografico e spesso riescono a garantire l’accesso rapido al mondo della produzione audiovisiva (ne sono prova concreta gli alunni dei nostri corsi che attualmente svolgono in modo continuativo la loro attività professionale all’interno di questo settore).

Le iscrizioni al 2017-2018 sono già aperte: scopri qui le offerte in base al mese di iscrizione

Articolazione

Le specializzazioni mantengono, ove possibile, impostazioni comuni ma si distinguono, ovviamente, anche in base alle necessità didattiche che ogni specializzazione prevede.

Se quella  in Critica e giornalismo cinematografico si avvale della presenza di una reale redazione giornalistica (che è quella che ha reso nota la nostra realtà, quella di sentieri selvaggi), Recitazione si articola secondo tempistiche più distese, necessarie a una materia che prevede tempi lunghi di assimilazione e di attività.

Più uniformi sono, invece, le specializzazioni in SceneggiaturaFilmmaking ePostproduzione: il loro andamento prevede giusti approfondimenti che caratterizzano le tre fasi della produzione cinematografica (preproduzione, produzione e postproduzione).

La forte presenza di moduli permette incroci e contaminazioni, agevolando eventuali percorsi più trasversali.

Lo schema degli incontri

Ovviamente questi corsi sono indirizzati ai nostri allievi che hanno seguito e vissuto, precedentemente, i corsi di UniCinema o della Scuola di Cinema: sono il naturale momento di professionalizzazione che corona percorsi che hanno permesso loro di partecipare e di prendere coscienza di tutte quelle che sono le attività fondamentali del fare cinema.

Ciò nonostante, questi corsi si aprono anche a coloro che, per altre vie, hanno realizzato esperienze sufficienti necessarie per poter affrontare approfondimenti ed esercitazioni operative che, chiaramente, nulla hanno a che vedere con percorsi di alfabetizzazione.

Inutile dire che questi corsi spingono potentemente sull’acceleratore del fare, dell’operare professionalmente: le attività proposte fanno, spesso, parte di azioni concretamente realizzative, che in taluni casi arrivano addirittura a coprire veri e propri momenti di realizzazione effettiva che chiudono un lavoro già completamente professionale.

Ecco l’elenco dei percorsi di Specializzazione e – laddove previsti – dei singoli moduli didattici:

Specializzazioni
percorsi integrali
Singoli
moduli didattici
CRITICA
FILMMAKING
Produzione Regia Ripresa         
POSTPRODUZIONE Adobe Premiere After Effects AVID Color Correction D.I.T. FinalCut Missaggio Audio
RECITAZIONE
(biennale)
1° anno 2° anno
SCENEGGIATURA Scrivere
per il cinema
Scrivere per la tv

PREREQUISITI

Conoscenze tecniche, uso di programmi specifici, competenze nei linguaggi legati al cinema, uso di tecniche appropriate, esperienze pregresse significative: sono questi gli elementi che verranno tenuti in considerazione dalla commissione esaminatrice.

Propensione per il lavoro di gruppo, capacità di adeguarsi a situazioni complesse, duttilità nell’approcciare attività e problemi diversi: anche questi elementi risulteranno prerequisiti indispensabili per partecipare a un percorso che intende fornire informazioni utili per affrontare in modo proficuo il mondo del lavoro.


Per partecipare ai corsi di specializzazione occorre:

– presentare dettagliato curriculum,

– presentare realizzazioni attinenti all’indirizzo prescelto (video, articoli, saggi, sceneggiature),

– partecipare a un colloquio attitudinale

– superare un colloquio specialistico.

CURRICULUM

Va indicato:

  • Partecipazione a corsi (anche universitari e di qualunque durata)
  • Attestati,
  • Concorsi vinti
  • Altre esperienze congruenti.

MATERIALI

Assieme a un dettagliato curriculum, vanno presentati:

  • Per critica e giornalismo cinematografico: articoli pubblicati, saggi, relazioni, attestati di collaborazione con festival e altro materiale congruente
  • Sceneggiatura: sceneggiature realizzate, collaborazioni attestate
  • Recitazione: filmati, showreel e altro materiale in video
  • Filmmaking: cortometraggi e altro materiale video o fotografico
  • Postproduzione: materiale video congruente.

TEMPI

I corsi iniziano nel mese di novembre e, a seconda della specializzazione, terminano tra maggio e giugno.

Gli incontri sono bisettimanali per Sceneggiatura e Postproduzione, trisettimanali per recitazione mentre critica e Filmmaking si articolano secondo orari, tempi e ritmi diversificati (a tal proposito si consultano i prospetti schematico dei singoli corsi).

 INVIA LA DOMANDA DI PREISCRIZIONE ON LINE

(barra la casella nella sezione Specializzazioni)

in risposta sarai ricontattato/a per l’invio della documentazione
e la prenotazione del colloquio