Vai ai contenuti

Sei pezzi facili: Storia del cinema e analisi del film – corso online

Sei lezioni per sei generi. Il cinema classico nel racconto dei critici e redattori di Sentieri Selvaggi
con incontri online su piattaforma Zoom
Dal 7 al 23 luglio, il martedì e il giovedì dalle 18.00 alle 20.00

 

La storia del cinema non è mai lineare ma fatta di accavallamenti, di forti spinte sincroniche che manifestano uno sviluppo complesso. L’obiettivo di questo agile corso online in sei incontri – i 6 pezzi facili, appunto – è quello di illuminare il cinema classico analizzando le invenzioni e i movimenti che lo ha caratterizzato.
Eventi decisivi come il passaggio dal muto al sonoro, l’esplosione del technicolor, la nascita e la crisi dello Studio System saranno trattati confrontando costantemente l’universo europeo con quello americano e i rispettivi orizzonti storici, sociali e culturali per offrire un bagaglio critico che sappia interrogare fenomeni ormai storicizzati e quelli in divenire.

Programma:

1a lezione: Il Musical – Simone Emiliani – 7 luglio
Dal primo film sonoro (The Jazz Singer di Alan Crosland) agli anni ’50 l’età d’oro del genere nel cinema statunitense attraverso i film della coppia Fred Astaire-Ginger Rogers, Bubsy Berkeley, Vincente Minnelli e l’accoppiata Gene Kelly-Stanley Donen con una delle vette più alte, Cantando sotto la pioggia. C’è la coesione tra lo spettacolo e la storia, il numero musicale ballato e/o cantato con l’autonomia della narrazione.
Si accennerà anche alle ultime tendenze e omaggi (Moulin Rouge, La La Land), alle tarde sperimentazioni di Cukor (My Fair Lady) e Coppola (Sulle ali dell’arcobaleno) e alle variazioni nel cinema francese (Jacques Demy) e italiano (i musicarelli).
Case Study: Cantando sotto la pioggia, di Stanley Donen

 

2a lezione: Il Mélo – Simone Emiliani – 9 luglio
Personaggi tratteggiati con tinte forti, scene madri, epilogo che sfiora la tragedia. Arriva dal teatro e dalla lirica ma al cinema acquista una propria specificità. Esiste già dall’epoca del muto ed è spesso segnato da colori forti e da musiche che sottolineano i momenti più tragici. Da Aurora di Murnau ad Amanti senza domani di Rouben Mamoulian fino all’esplosione di Via col vento.Ci si confrontano i maggiori registi statunitensi: Cukor, Mankiewicz, Davis e Sirk e ha come icone i volti di Bette Davis, Joan Crawford e Barbara Stanwyck. Si può incrociare con il noir (Femmina folle di Stahl) o il western (Johnny Guitar di Ray). Ha anche le sue deviazioni in Italia (il melodramma neorealista di Raffaello Matarazzo) e più tardi continuerà ad essere il cuore pulsante del cinema di Fassbinder, Almodóvar e Wong Kar-wai.
Case Study: Come le foglie al vento, di Douglas Sirk

 

3a lezione: Il Noir – Pietro Masciullo – 14 luglio
Cosa si intende per “film noir”? È una etichetta critica o un genere cinematografico? Quali sono gli elementi di natura produttiva, tematica e stilistica che lo caratterizzano? A partire da un caso di studio paradigmatico come il film di Wilder con Fred MacMurray, Barbara Stanwyck ed Edward G. Robinson ci si interrogherà su questo universo di segni originato nel cinema classico hollywoodiano e straordinariamente vivo nelle narrazioni transmediali del XXI secolo.
Case Study: La fiamma del peccato, di Billy Wilder

 

4a lezione: La Fantascienza – Sergio Sozzo – 16 luglio
La fantascienza alle origini del cinema e del sogno tecnologico;
La fantascienza d’autore e la fantascienza politica;
Il racconto del futuro come visione pura e incontaminata del cinema;
Lo sguardo umanista e l’esperienza mistico-spirituale sci-fi.
Case Study: L’uomo dagli occhi a raggi X, di Roger Corman

 

 

5a lezione: la Commedia – Aldo Spiniello – 21 luglio
La commedia: un genere o un modo dello spirito? È un sistema convenzionale di tipi, di dinamiche narrative, di gag e situazioni. Ma è anche un principio di caos nell’ordinarietà del mondo, una possibilità di sovvertire le regole del buon senso. Dalle origini alla grande commedia americana classica. Autori, interpreti, situazioni tipiche, fino ai catastrofismi del demenziale anni ’80 e agli incontenibili “idioti” dell’ultima generazione. Con sconfinamenti nella commedia all’italiana e nelle prospettive impazzite a oriente, da Hong Kong al Giappone. Case Study: Lo sport preferito dall’uomo, di Howard Hawks

 

 


6a lezione: il Western – Aldo Spiniello – 23 luglio

La creazione del Mito: uomini e cavalli, donne e balli, la frontiera, la nascita di una nazione, natura contro civiltà, libertà e legge, violenza ed epopea. Dal western classico al crepuscolo degli eroi, prima dell’anarchia degli anni ’60-’70, le riflessioni del western all’italiana, il ripensamento politico del genere, la catastrofe de I cancelli del cielo e il rimpianto degli ultimi decenni. Scusi, dov’è ancora il West?
Case Study: Sentieri selvaggi, di John Ford

 

INFO PRATICHE

Giorni e orari:
dal 7 al 23 luglio 2020 il martedì e il giovedì ore 18.00-20.00
online su piattaforma Zoom
NB: In caso di impossibilità di seguire le lezioni in diretta, gli iscritti potranno visionare le registrazioni sul nostro canale Vimeo con link privato e password

Quota di iscrizione:  150,00€

ISCRIVITI AL CORSO (barra la casella tra i corsi online)

Prerequisiti
Per partecipare ai corsi online è  richiesta una connessione di rete stabile che permetta l’accesso ai contenuti video, di almeno 5mb in download.
Prima dell’iscrizione si può eseguire il test della velocità della propria linea internet collegandosi a https://fast.com/it/

 

Contatti:

Mail: info@scuolasentieriselvaggi.it
Telefono:+390696049768
Whatsapp: +39.3668271452  

lun-ven 10.00-14.00 e 15.00-19.00