Vai ai contenuti

Corso di Sceneggiatura

Responsabile didattico: Enrico Saccà

Docente: Angelo Pastore

I concetti di “storia” e di “racconto” sono antichi quanto l’esperienza umana e nascono dal desiderio di dare un senso all’esistenza.

In questo corso esploreremo le origini e la sua struttura archetipica nel mito, esamineremo l’evoluzione della struttura narrativa e ci concentreremo su come questa struttura viene applicata alla sceneggiatura cinematografica.

Le lezioni saranno articolate come un laboratorio di scrittura, dove gli argomenti teorici avranno una ricaduta immediata sulla pratica: gli studenti lavoreranno fin da subito in gruppo alla scrittura di un soggetto per un cortometraggio e, parallelamente, ogni allievo svilupperà singolarmente una propria idea di storia per un lungometraggio; nella seconda parte del corso il lavoro di gruppo proseguirà con la stesura della sceneggiatura dei cortometraggi, mentre il progetto individuale verrà sviluppato in un soggetto da presentare in un pitch durante la sessione d’esame.

Inizieremo con l’esplorare il cuore della storia, ovvero il suo protagonista: attraverso lezioni, discussioni, proiezioni ed esercitazioni individuali e collaborative, gli studenti verranno via con un arsenale di tecniche utili per creare personaggi ben sviluppati le cui motivazioni e azioni sono organiche per la trama, rilevanti per le intenzioni tematiche della storia e interessanti sia per gli attori che per il pubblico.

Proseguiremo affrontando i principi di base della drammaturgia e della scrittura cinematografica. Gli studenti applicheranno queste tecniche ed esploreranno ulteriormente i personaggi creati all’interno di uno specifico contesto narrativo, imparando a scrivere sceneggiature nel formato standard richiesto dall’industria audiovisiva.

Durante tutto il corso verranno analizzate le ricadute realizzative e produttive delle scelte effettuate dagli allievi nei loro lavori. Questo perché non basta scrivere, ma bisogna aver chiaro qual è l’intero percorso che la nostra storia farà: lo diceva Pier Paolo Pasolini che la sceneggiatura è una “struttura che vuol diventare altra struttura”, come a dire che ciò che scriviamo non si ferma sul foglio ma procede il suo viaggio nella testa del regista, degli attori e di tutti coloro che metteranno mano al film.

Obiettivi formativi

  • Conoscenza dei protocolli per la scrittura cinematografica
  • Conoscenza della teoria e della tecnica della sceneggiatura
  • Conoscenza del linguaggio cinematografico e televisivo

Metodologia

  • Lezioni frontali
  • Esercitazioni specifiche su elementi della sceneggiatura
  • Lavori individuali
  • Lavori di gruppo

Cosa si realizza

  • Esercitazioni scritte (strutturare un soggetto, creare dei personaggi, elaborare un dialogo)
  • Sceneggiature per cortometraggi (da cui possono essere estrapolati degli stralci da mettere in scena in collaborazione col corso di regia)
  • Soggetti per un lungometraggio

Programma

  • L’idea, High Concept vs Low Concept, il tema, il protagonista.
  • Obiettivi e conflitti.
  • Personaggi secondari, ambientazione, generi cinematografici.
  • Archi narrativi dei personaggi.
  • Plot e subplot.
  • La struttura in tre atti.
  • Setting. Punti di svolta. Climax.
  • Il Viaggio dell’Eroe.
  • Atto, sequenza, scena, beat.
  • Progressione drammatica e valori della storia.
  • Il conflitto all’interno delle scene.
  • Ritmo della scena.
  • Distribuzione delle informazioni (ironia drammatica, suspense, sorpresa).
  • Il dialogo.
  • Altri elementi: ambienti, musiche, suoni, colori.
  • Soggetto, scaletta, trattamento, biografie.
  • Scrivere una sceneggiatura.

Giorni e orari:

primo trimestre 2020-21
Intro: workshop intensivo 7-8 novembre con Enrico Saccà

Dal 12 Novembre 2020 a febbraio 2021: il giovedì 18.00-20.00

secondo trimestre:
Marzo-maggio 2021: il venerdì 17.00-20.00

Quota di iscrizione