Vai ai contenuti

Corso di Montaggio

Direzione: Giovanni Bruno
Docente: Bruno Fruttini

I nostri corsi di montaggio ci danno sempre grandi soddisfazioni: permettono ai nostri allievi di affrontare la realtà lavorativa spesso con successo.

Nostro corso di punta, rappresenta il momento in cui il linguaggio cinematografico e televisivo si fonde perfettamente con la tecnica e la conoscenza delle macchine. Durante le trenta settimane di lavoro e di esercitazioni, si mira a definire quelle che sono le strategie del racconto per immagini. Non sono necessarie conoscenze pregresse anche perché, qui, si chiarifica la differenza tra l’essere tecnici accorti e l’essere padroni del meccanismo narrativo: per questo il corso mira a formare professionisti del settore ma anche a supportare tutti coloro che possono utilizzare e utilizzano il montaggio per specifici fini personali (registi, documentaristi, insegnanti, operatori culturali, semplici appassionati…).

Prioritario è l’uso delle macchine, dei programmi, del gioco laboratoriale che permette a tutti, immediatamente, di provarsi con la straordinaria arte della composizione delle immagini.

Anche a questo corso sono comunque integrati, tra novembre e dicembre, incontri propedeutici a tutti coloro che hanno poca dimestichezza con programmi, computer e quant’altro. La teoria e la tecnica del montaggio, il lavoro sulle macchine, gli esercizi, l’analisi dei problemi e la scelta delle soluzioni, saranno gli argomenti sui quali si lavorerà a partire da novembre, argomenti che si coniugheranno, tra maggio e giugno, con le attività di realizzazione, dove i montatori saranno chiamati a collaborare alla postproduzione dei cortometraggi dei registi.

E’ il momento giusto per fare conoscenze, per stringere amicizie, per mettere assieme troupe di lavoro che potranno collaborare anche e soprattutto dopo il nostro corso – e, oggi, non sono poche le realtà che, nate nella nostra scuola, iniziano a confrontarsi in questo modo col mondo del lavoro. Ovviamente, per questo corso come per gli altri, vale un’unica regola: quella della capacità di mettersi in gioco, unico prerequisito davvero indispensabile per provare a fare il più appassionante dei mestieri.

Storicamente i nostri corsi di montaggio sono quelli che maggiormente riescono a garantire occupazione e sbocchi professionali, talvolta in tempi rapidissimi. Passione e possesso degli indispensabili strumenti (non molti, in verità) sono elementi essenziali: questa è la base sulla quale i nostri docenti riescono a costruire, nel giro di un anno, professionisti talvolta pronti per aggredire positivamente un mercato che, con loro, è particolarmente tenero!

OBIETTIVI FORMATIVI
–   Fornire le conoscenze tecniche di base per l’uso delle macchine
–   Conoscere il linguaggio cine-televisivo
–  Riconoscere elementi estetici e linguistici portanti del montaggio
–   Affinare l’analisi critica dell’oggetto cinema
–   Saper interagire con le altre professionalità (regista, direttore fotografia, operatore, etc).
A CHI È INDIRIZZATO
A montatori, a registi, a insegnanti e a tutti coloro che, anche senza conoscenze pregresse, intendano utilizzare il montaggio per raccontare storie.
METODOLOGIA
– lavoro sulle macchine
– esercitazioni pratiche
– analisi sistematiche dei lavori realizzati
COSA SI REALIZZA
– Cortometraggi
– Documentari
PROGRAMMA
Incontri “TECNICI” PROPEDEUTICI DI BASE
Sei lezioni sul linguaggio cine-televisivo
Tecniche del linguaggio cine-televisivo
La telecamera
La ripresa
Le luci
Storia del montaggio
Conoscenza teorica del montaggio

Considerazioni generali sulle finalità di un montaggio. Analisi di un “girato” grezzo e del montaggio finale.

I mezzi tecnici che consentono un montaggio: montaggio lineare – non lineare mixer audio-video correzione di colore, titolazione ecc.

I programmi utilizzabili nel montaggio non lineare (Premiere, Photoshop, After Effects) e loro possibili interazioni.

Come organizzare un montaggio: visionamento del girato, e organizzazione del materiale per l’acquisizione sul computer
L’acquisizione sul computer
Costruzione delle clip sulla time line
La gestione dell’audio
Rendering e Loggin
Montaggio a taglio
Dissolvenze
Montaggio concettuale e parallelo
Creare DVD e video CD
Tipologie di audiovisivi
-Spot
-Videoclip
-Documentario
-Film a soggetto
Affrontare un’azione
Il ritmo
Azioni interne all’inquadratura
Situazioni critiche
Problematiche del montaggio
Costruire emozioni con il montaggio: la musica e il montaggio, il montaggio sulla musica.
Il rapporto regista-montatore: simulazioni di situazioni “tipo”
Analisi di testi filmici
Il montatore all’opera
Lavoro “definitivo” su progetti stabiliti in accordo con gli allievi di regia, sceneggiatura, ripresa, produzione.
Un docente-tutor seguirà la fase operativa, in tutti i suoi passaggi. Il docente specializzato sarà il referente per le analisi sistematiche dei prodotti realizzati.

INFO PER ISCRIVERSI:

COSTI
CALENDARIO
MODULO ISCRIZIONI