Stampa

Massimo Causo

Massimo Causo, nato a Taranto il 15 giugno 1965, è critico cinematografico, festival programmer e docente.
 
Proviene dall'associazionismo culturale e inizia il suo percorso nella critica cinematografica anche grazie al Premio Adelio Ferrero di Alessandria, riservato alla giovane critica cinematografica. Fa parte del gruppo “Sentieri Selvaggi” ed è collaboratore delle riviste specializzate "Filmcritica", "Cineforum", "Duellanti", "Panoramiche", "Film", “Marla”. È redattore del bimestrale di cinema e audiovisivi nella scuola "Il Ragazzo Selvaggio". Dal 1989 al 2014 è stato critico cinematografico del quotidiano tarantino “Corriere del Giorno”.
 
Dal 2007 è curatore della sezione Onde del Torino Film Festival. Dal 2004 al 2008 è stato membro della commissione della Settimana Internazionale della Critica per la Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. Dal 2001 è consulente del Festival del Cinema Europeo di Lecce. Dal 2002 al 2007 è stato consulente di “Infinity Festival” di Alba.
 
Ha firmato alcune voci dell'Enciclopedia del Cinema Treccani e ha pubblicato monografie su autori come Amir Naderi, Kathryn Bigelow, Yilmaz Güney , Francesco De Robertis, Andrej Konchalovski, Michele Placido, Ugo Tognazzi, Maurizio Nichetti, oltre a numerosi saggi apparsi su volumi collettanei.
 
Ha insegnato Storia e Critica del Cinema presso l'Università del Salento e si è occupato attivamente di cinema nelle scuole dell'obbligo e nei servizi sociali, avendo curato per dieci anni un laboratorio cinematografico in un Centro Diurno del Servizio di Salute Mentale di Taranto.
 
Per la Scuola di Cinema Sentieri Selvaggi è fra i docenti del corso di Critica e giornalismo cinematografico
Joomla SEF URLs by Artio