Stampa

Massimo Causo

Massimo Causo, nato a Lecce il 15 giugno 1965, è critico cinematografico e docente.
 
Proviene dall'associazionismo culturale, e ha iniziato a muovere i primi passi nel mondo della critica cinematografica spinto dal bisogno di capire il cinema, scrivendo prima su testate locali e poi via via sulle principali riviste specializzate nazionali, cui arriva anche grazie al Premio Adelio Ferrero di Alessandria, riservato alla giovane critica cinematografica.

È consulente alla programmazione di festival come "Infinity Festival" di Alba e il "Festival del Cinema Europeo" di Lecce.
Ha pubblicato monografie su autori come Kathryn Bigelow, Francesco De Robertis, Andrej Konchalovski, Michele Placido, Ugo Tognazzi, Maurizio Nichetti..., oltre a numerosi saggi apparsi su volumi collettanei.

Ha firmato alcune voci dell'Enciclopedia del Cinema Treccani. Si occupa di cinema nelle scuole dell'obbligo, oltre ad aver curato per dieci anni un laboratorio cinematogragrafico in un Centro Diurno del Servizio di Salute Mentale di Taranto.

Tiene seminari universitari e corsi di aggiornamento per insegnanti e operatori culturali.

Come critico cinematografico collabora con riviste specializzate come "Filmcritica", "Cineforum", "Duellanti", "Panoramiche", "Film". Fa parte di "Sentieri Selvaggi" ed è redattore di "Il Ragazzo Selvaggio", bimestrale di cinema e audiovisivi nella scuola.

È critico cinematografico del quotidiano tarantino "Il Corriere del Giorno". Per il Torino Film Festival è curatore della sezione “La Zona”. Consulente alla selezione del "Festival del Cinema Europeo" di Lecce e direttore artistico di "Alternative del Cinema Italiano - Taranto Film Festival". Insegna storia e Critica del Cinema presso l’Università del Salento (Facoltà di Beni Culturali). Cura corsi e seminari per studenti e insegnanti. Organizza rassegne e manifestazioni cinematografiche.

Insegna critica cinematografica nei corsi della Scuola di Cinema Sentieri Selvaggi.
Joomla SEF URLs by Artio