Stampa

Cosa si impara e come

Nei nostri corsi facciamo prevalere il “fare”: ci teniamo che i nostri allievi possano portare con sé materiali utili a ciò che andranno a sviluppare in futuro. Cortometraggi, documentari, spot, videoclip, sceneggiature, articoli, racconti: non si ritorna a casa a mani vuote ma con oggetti che è possibile far vedere e utilizzare per accedere a concorsi, quali portfolio e dimostrazioni delle competenze raggiunte e acquisite.

Ma il “fare” che vi proponiamo, non è fine a se stesso. È un fare condito di conoscenze e riflessioni critiche, un fare che si basa su raffronti teorici ed estetici. Le nostre preparazioni tecniche mirano a competenze sicure ma non unicamente tecnicistiche. In un mondo di manipolatori di strumentazioni, amiamo formare gente che ne sappia di arte e di estetica, che sappia distinguere ciò che è veramente frutto del genio da ciò che è semplice composizione meccanica. Amiamo la complessità non le cose complicate. Per questo lavoriamo sodo, con voi. I nostri docenti e i nostri tutor, quelli che avrete al vostro fianco durante tutto il percorso, sono quelli di cui potete leggere in queste pagine, sono quelli che potete raggiungere facilmente, che lavoreranno con voi e che non hanno “sostituti” di comodo. Per questo li scegliamo con cura: chiediamo loro competenza profonda dei linguaggi dei quali trattano e capacità didattiche, utili a trasferire le proprie conoscenze a voi, nel modo più semplice, più rapido, più concreto possibile.

Il lavoro laboratoriale ed esercitativo è la base sulla quale costruiamo conoscenze e competenze: si opera con le macchine, si analizza quanto prodotto, ci si confronta.
La teoria è quella necessaria, di base. Gli approfondimenti si fanno in itinere, sul campo. Tendiamo a sviluppare vere e proprie troupe, collaborazioni interne, gruppi di lavoro che possono continuare a fare esperienze al di fuori dei nostri corsi. Tutti i nostri corsi vivono d’integrazioni e di lavoro comune: incontri teorico-pratici s’incrociano col laboratorio di messa in scena. E’ questo il luogo dove nascono i gruppi che realizzeranno cortometraggi, documentari, spot. Registi, sceneggiatori, attori, operatori, montatori lavoreranno assieme per comporre piccole opere da poter mostrare, da poter analizzare e sulle quali riflettere e grazie alle quali crescere.

Non amiamo i cordoni ombelicali ma ci piace seguire i nostri allievi nel tempo col piacere di scoprire che, molti di essi, continuano ad operare, a fare cose, a realizzare film, sceneggiature, riviste o a fare corsi, a loro volta. Per il resto, basta contattarci o venirci a trovare: altre spiegazioni saremo lieti di fornirvele a voce.
Joomla SEF URLs by Artio